Crea sito

logo3

Sarà un piacere day

Piazza-San-Giovanni-Grillo

Ciò che è accaduto ieri 22 febbraio 2013 a Piazza San Giovanni di Roma ha dell'incredibile. Un movimento politico giovanissimo, nato nel 2009, è riuscito a riunire 800 mila persone più 150 mila collegate in streaming grazie alla rete. Cifre da capogiro.

 

Tutto nacque grazie ai Meet-Up, dei luoghi in rete dove alcuni piccoli gruppi di cittadini stanchi della vecchia politica e dei continui scandali che si susseguivano uno dietro l'altro in maniera trasversale, tra destra, sinistra e centro, avevano intenzione di cambiare le cose e dare un'alternativa al Paese. Pochi mesi più tardi nasce quello che oggi è il M5S, una struttura fatta e costituita da cittadini, che grazie ad un portale in rete, ovvero il blog prima di Beppe Grillo e poi il blog del Movimento, hanno dato vita ad un programma completamente nuovo e fatto di proposte dal basso. Hanno potuto decidere i propri candidati alle varie elezioni, compresa questa che si terrà domani e dopo domani, per il Parlamento e per le regioni.

Stanchi ed oppressi da uno Stato che si faceva sentire solo quando vi era il momento di riscuotere le tasse e rimaneva inerte di fronte alle richieste dei liberi cittadini, che soffocati dai debiti in alcuni casi estremi giungevano a togliersi la vita. Bramanti e famelici di lavoro che ancora oggi per molti è un miraggio, ora uniti in un'unica forza, coscienti che se questa fallirà vi sarà il baratro e buio più assoluto. Nulla di tutto più vero, cosa che sta già accadendo in Grecia, dove la violenza dilaga e le lacrime colmano l'Egeo.

M5S

Verrebbe da dire che ancora una volta Orwell, autore che ho già citato più volte in precedenti post, aveva ragione. Ma è proprio per questo che il M5S si frappone alla disgrazia, come corda di salvataggio, che permetterà di far tornare la buona politica ai cittadini, di farla amare, di sentirla vicina, specie nel momento del bisogno. Vi sono casi concreti se pensiamo all'esito del MUOS in Sicilia, contro cui il M5S si è battuto fortemento per salvaguardare la salute dei cittadini, oppure il caso del giovane Mattia Calise, unico consigliere del M5S a Milano che grazie ad una modifica dello Statuto del Comune ha vietato che possa essere tolta l'acqua ai cittadini milanesi, in quanto tale elemento deve essere considerato inalienabile, oppure Pizzarotti, sindaco di Parma che ancora oggi combatte affinchè non si costruisca l'inceneritore nella sua città, ed infine il giovane sindaco del paese natale di Umberto Bossi, ex leader dela Lega Nord, che a soli 25 anni sta reggendo il confronto con gli altri politici di carriera in maniera impeccabile. Campagne elettorali quasi a costo zero, senza usare soldi pubblici e quelli ottenuti ridati indietro e usati per fare microcredito agli artigiani e piccole imprese.

rimborsiM5S

Non dimentichiamoci che una buona parte degli sforzi compiuti non solo è di gente comune e non conosciuta, che ha impiegato parte del suo tempo libero in ciò che credeva, ma anche Beppe Grillo il fondatore ed ideatore del M5S ha dato notevole importanza a tale sforzo. Grazie al suo Tsunami Tour ha potuto raccogliere per tutta Italia intorno al movimento, come affettuosamento lo definirei una sorta di megafono umano, una mole di persone, tutte accomunate dal bisogno di speranza e di novità. Non false promesse come di solito avveniva, ma verità oggettive, ed idee che possono essere messe in atto.

Ci saranno degli ostacoli e continue critiche da parte dei media, se pensiamo al fatto che ogni volta gli attivisti e Grillo vengano additati prima come fascisti, poi nazisti, demagoghi, polusti, terroristi, violenti, qualunquisti, comici, barzellettari, comunisti. D'altronde le critiche si giustificano con il programma richiesto dagli stessi cittadini: abolizione dei finanziamenti pubblici per i partiti e per i giornali, togliere la politica dalla RAI, che dovrebbe essere privata ed una sola rete. Viene da pensare che siano proprio punti che rendono il M5S scomodo. Vedremo domani e dopo domani quali risultati vi saranno.

Quello che è certo, è che stando uniti ed avendo voglia di fare con sforzo e sacrificio, anche l'impensabile è possibile. L'unità è la via.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Abbiamo 21 visitatori e nessun utente online

Written on 23/08/2015, 14:26 by garkonda
duel-of-champions-duello DUELLO CLASSIFICATO E NON In un duello. il tuo mazzo affronta quello dell‘avversario sul campo di battaglia.   Scopo Lo scopo del dello...
Written on 22/08/2015, 15:14 by garkonda
duel-of-champions-primi-passi PRIMI PASSI - Interfaccia di gioco Il tuo vessillo, visibile all'avversario durante i duelli, può essere sostituito a piacimento nella...
Written on 16/08/2015, 15:32 by garkonda
duel-of-champions-recensione Il gioco di carte collezionabili ha ancora il suo fascino e tra Magic, Yu Gi Oh e Pokémon CCG, questo particolare ambito ludico - quello del...
Written on 29/06/2015, 16:43 by garkonda
il-vuoto VOLO Un paracadutista si lancia nell'atmosfera: si definisce vuoto un ambiente dove la concentrazione di particelle è inferiore a quella dell'aria, come...
Written on 14/06/2015, 08:17 by garkonda
hex-shards-of-fate-carte-senza-frammenti-artefatto-robot Analizziamo le carte della sezione Senza Frammenti per averle sempre a disposizione per costruire un mazzo o per combinarle con altri frammenti. In...
Written on 12/06/2015, 05:27 by garkonda
hex-shards-of-fate-carte-zaffiro Analizziamo le carte della sezione Zaffiro per averle sempre a disposizione per costruire un mazzo o per combinarle con altri frammenti Alcune carte...
Written on 11/06/2015, 05:34 by garkonda
hex-shards-of-fate-carte-frammenti Analizziamo le carte Frammenti ci serviranno per acquisire risorse e ricariche, ma soprattutto sono molto utili nei mazzi con due o più colori. ...